TANZANIA - Zanzibar - Stone Town

La magia dell'Isola delle spezie

  • Tour + Soggiorno (voli esclusi)
  • 9 giorni / 7 notti
  • Guesthouse

La nsotra proposta è una permanenza a Zanzibar per conoscere non solo le bellezze balneari dell’isola, ma anche le sue tradizioni e l’entroterra ricco di sorprese e di gente sorridente!
Pernotterete in una guesthouse gestita dalla ONG che vi accoglierà per tutta la durata della vacanza, che sorge in mezzo al villaggio di Jambiani (sulla costa a sud-est dell’isola di Zanzibar), nel mezzo di un giardino tropicale edificata nel pieno rispetto dell'ambiente circostante e della cultura del luogo. E' vicina a molte strutture ricettive e ricreative quali bar sulla spiaggia, ristoranti, ecc... che offrono una vasta e gustosa scelta per i pasti e lo svago.
Il viaggio si configura come un pacchetto flessibile a disposizione dei viaggiatori, che possono scegliere autonomamente la durata della permanenza e le attività da svolgere assieme alle guide. Per scoprire le diverse zone dell’isola proponiamo di dividere il viaggio soggiornando in due località diverse. La prima al centro, sulla costa occidentale di Zanzibar, luogo ideale per rilassarsi lontano dalla confusione e, allo stesso tempo, un punto di partenza ideale per le escursioni nel centro e nel sud dell’isola. La seconda al Nord dell’Isola, nella zona più attrezzata e frequentata, un luogo dove vivere appieno il mare, con lunghe spiagge bianche meno soggette ai movimenti delle maree e diversi locali e ristoranti.

Dettagli

PROGRAMMA

1° giorno
Partenza dall’Italia

2° giorno
Arrivati di primo mattino in aeroporto a Zanzibar troverete un transfer privato che vi porteràalla guesthouse dove soggiornerete per i prossimi 8 giorni. Dopo la sistemazione nelle camere avrete un paio d’ore per riposare. Pranzo al ristorante gestito direttamente dalla ONG che vi sta ospitando e partenza nel primo pomeriggio per il tour del villaggio e dei mestieri delle donne di Jambiani; prima si vedranno mentre raccolgono le alghe, poi nella lavorazione delle fibre di cocco (dove il loro collaboratore principale sarà ancora il mare) e infine nella preparazione delle materie prime per preparare i piatti principali: legumi, cereali e cocco. Durante le visite sarà con voi una guida locale parlante italiano (durata escursione 3 ore circa). Si ritorna a cenare al ristorante gestito dalla ONG con cibo assolutamente home made, tipico e a chilometro 0.

3° giorno
Colazione e giornata a disposizione per il relax in spiaggia o attività. Pernottamento inguesthouse.

4° giorno
Giornata di sole, mare, snorkeling e pranzo a base di pesce (aragosta, cicale di mare, polipo,calamari, ecc…) in un atollo disabitato e sconosciuto. Si parte dalla costa sud (Kizimkazi) con barca a motore (la traversata è di circa un’ora e mezza) per approdare su una lingua di sabbia in mezzo al mare, abitata solo da gabbiani. Lì potrete trascorrere la giornata, pranzare e rilassarvi al sole o all’ombra (viene montato un tendone) e godere delle splendide acque cristalline (durata escursione: intera giornata, pranzo incluso).

5° giorno
Oggi, sempre accompagnati dalla vostra guida locale, passerete l’intera giornata a Stone Town; questa città, che fa parte del Patrimonio Mondiale dell’Unesco merita sicuramente una visita approfondita in quanto la sua storia e intrisa di cultura e di epoche storiche che si sovrappongono l’una all’altra. Le architetture variano dall’arabo al coloniale, i quartieri sono multietnici e nel giro di pochi isolati potete incontrare la cattedrale cattolica, quella anglicana, il tempio indù, e svariate moschee. Ci sono siti storici e culturali come il mercato degli schiavi o la curiosissima House of Wonders, quelli “letterari” come l’Africa House Hotel o ancora quelli commerciali come le viuzze centrali piene di negozietti che vendono di tutto. Nascosti dietro a portoni di legno mirabilmente lavorati si nascondono anche hammam, locali dove gustare succhi tropicali buonissimi, e hotel che offrono viste panoramiche della città dalle proprie balconate. Ristoranti di ogni tipo offrono cucina swahili, europea, indiana e araba. Si raccomanda caldamente un abbigliamento adeguato, nel rispetto delle usanze locali.

6° giorno
L’escursione di oggi vi porterà alla visita di due delle spiagge più belle dell’isola: Nungwi e Kendwa situate a nord. Avrete l’opportunità di visitare il centro di tartarughe marine e rettili a Nungwi (non compreso nel prezzo) e di passare una giornata di sole e relax in spiaggia.
Spostandosi a Kendwa, potrete ammirare uno splendido tramonto e, a piacere, fermarvi per la cena (durata escursione: intera giornata).

7° giorno
Zanzibar è da sempre nota come “l’isola delle spezie”. E a buon titolo: la produzione è intensa e rappresenta una buona fetta dell’economia locale. Nei secoli sono giunte centinaia di migliaia di navi da ogni dove – Paesi Arabi, Europa, persino dall’Oriente – per fare scorte di questi preziosissimi prodotti. Oggi molte “fattorie” sono piccole aziende condotte da locali, alcune sono consorzi di produttori, che coltivano una vasta gamma di piante.
Il tour delle spezie prevede un giro guidato attraverso queste coltivazioni: è stupefacente scoprire da dove vengono ricavate quelle “polveri” colorate che tutti noi conosciamo solo nella forma finale della lavorazione. Molte spezie sono frutti piccolissimi di alberi enormi, altre sono radici scovabili solo da un occhio attento ed esperto, altre ancora foglie o cortecce. Durante il tour potrete guardare, annusare, assaggiare questi doni preziosi della terra, e alla fine consumare un abbondante e gustosissimo pranzo, naturalmente insaporito dal meglio dei prodotti della fattoria! Vi sposterete poi all’isola di Changuu, detta anche Prison Island, famosa per diversi motivi: per l’insediamento di una colonia di tartarughe giganti di terra originarie delle Seychelles, per la prigione di quarantena per gli schiavi durante il triste periodo della tratta e per la residenza di Rud Matheus, capitano delle guardie del sultano (durata escursione: intera giornata, pranzo incluso).

8° giorno
La giornata di oggi vi porterà alla Jozani Forest che è il primo Parco nazionale di Zanzibar, edimora per una grande varietà di fauna selvatica e piante un tempo sparse per tutta l’isola. I percorsi naturalistici si snodano attraverso alti alberi ma anche in una umida zona di mangrovie (si consiglia pertanto di munirsi di spray antizanzara, se non addirittura di girare adeguatamente coperti). Jozani è famosa principalmente per le scimmie rosse che qui si possono vedere con facilità. Questa razza si è ben insediata nella zona, ed è quasi impossibile non imbattersi in questi schivi ma curiosissimi animali, intenti a pulirsi reciprocamente il pelo o volteggiare tra i rami in cerca di cibo. Come per i delfini, vale anche per loro il rispetto dovuto ai “padroni di casa”: tenersi a debita distanza, non dare cibo e tantomeno tentare di toccarli, perché se reagiscono malamente è normale e comprensibile. Oltre alle scimmie ci sono poi un’infinità di altri animali. Insetti, rettili, uccelli… Se volete avere qualche chance di incontrarli, pochi schiamazzi e sensi all’erta! Proseguirete poi con la visita del Butterfly Center, una piccola struttura dove avrete modo di osservare da vicino tutto il ciclo vitale delle farfalle colorate che vengono ospitate (durata escursione 4 ore circa).

9° giorno
Al mattino, con un transfer privato, raggiungerete l’aeroporto per il vostro volo di rientro in Italia.

Date e prezzi
Prezzo
dal 20/06/20 al 20/12/20
Quota per persona in camera doppia base 2 partecipanti
€ 850
Incluso/Escluso

Su base 2 persone in camera doppia

La quota comprende:
- 7 pernottamenti, con colazione
- 2 pranzi durante le attività previste (acqua inclusa, altre bevande escluse)
- attività ed escursioni come da programma
- guida presente durante le attività, in italiano o inglese, previa verifica disponibilità
- entrate come da programma
- transfer a/r aeroporto – guesthouse
- assicurazione medico-bagaglio (massimale medico € 5000)

La quota non comprende:
- Voli aerei e tasse aeroportuali (a partire da ero 500)
- pasti e bevande non indicati nella quota comprende
- mance
- eventuale polizza contro annullamento del viaggio e aumento massimali medici a €50.000 (facoltativa: € 50 a persona)
- eventuali supplementi previsti per l’altissima stagione turistica (periodi Natalizio e Pasquale, Agosto)
- tutto quanto non incluso alla voce “la quota comprende”

Appunti di Viaggio

Perché viaggiare responsabile?
Un viaggio di turismo responsabile si basa su principi di equità economica, tolleranza, rispetto, conoscenza e incontro.
Porta a visitare le bellezze naturali, storiche e artistiche del paese visitato, dando però un “valore aggiunto” al viaggio: l’incontro con le popolazioni locali è visto come momento centrale dell’esperienza turistica, rendendo il viaggio un’imperdibile occasione di conoscenza di un altro popolo, delle sue tradizioni, dei suoi usi e costumi, in un’ottica di scambio culturale. Un viaggio responsabile mira a sostenere le economie locali dei paesi di destinazione utilizzando, per quanto possibile, servizi locali e lasciando dunque la maggior parte dei proventi turistici alle popolazioni locali. Le comunità visitate sono protagoniste nella gestione del viaggio o di una parte di esso, nonché dirette beneficiarie dei risultati economici che ne derivano.

NOTIZIE UTILI

PERNOTTAMENTI
In guesthouse che sorge in mezzo al villaggio di Jambiani, nel mezzo di un giardino tropicale edificata nel pieno rispetto dell'ambiente circostante e della cultura del luogo. E' vicina a molte strutture ricettive e ricreative quali bar sulla spiaggia, ristoranti, ecc... che offrono una vasta e gustosa scelta per i pasti e lo svago.

CLIMA
La posizione geografica equatoriale provoca una bassa escursione termica durante l'anno generando temperature medie intorno ai 25 °C. Il clima a Zanzibar è suddiviso in due stagioni principali. Due secche e due piovose. Le stagioni secche vanno da dicembre a febbraio e da giugno ad ottobre e sono le più calde con temperature che superano a volte i 30 °C, mentre le stagioni piovose riguardano i mesi che vanno da marzo a maggio e il mese di novembre con frequenti e bruschi temporali.

LINGUA
Zanzibar è uno dei luoghi più rappresentativi della cultura swahili, nata dall'incontro delle popolazioni bantu dell'Africa centro-orientale con le civiltà del Medio Oriente e dell'Asia, e in particolare di Oman, della Persia, e dell'India. La popolazione parla prevalentemente swahili, ma anche l'inglese è molto diffuso. Nel nostro caso, il personale di riferimento parla inglese e in alcuni casi l’italiano.

CHE COSA PORTARE
Abbigliamento estivo da mare (da non dimenticare cappello, occhiali e crema solare). Alla sera si consiglia di indossare camicie/maglie con le maniche lunghe e pantaloni lunghi ad ulteriore protezione dalle punture delle zanzare anofele (portatrici della malaria).

DOCUMENTI
Per l'ingresso è richiesto il passaporto con validità residua minima di 6 mesi al momento dell'ingresso nel paese. E' necessario un visto turistico ottenibile online (metodo consigliato e più veloce) pagando con carta di credito oppure anche direttamente all'aeroporto a Zanzibar dove il sistema ufficiale per pagare il visto è con carta di credito. Se vi richiedono contanti fate attenzione che la cifra deve essere 50$ o 50€, non di più.

VACCINAZIONI
Nessuna vaccinazione risulta obbligatoria. Consigliate la vaccinazione contro la febbre gialla, antitifica e antiepatite A. Raccomandiamo comunque di rivolgersi alla propria ASL o medico curante per informazioni più dettagliate.

VALUTA
La valuta in corso in Tanzania è lo Scellino Tanzaniano (TZS, 1 euro = circa 2.536 scellini) acquistabile solo in loco. La valuta estera in tagli grossi, sia Euro che Dollari, è soggetta a un cambio migliore ma si consiglia di portare anche qualche banconota di piccolo taglio. Si consiglia di munirsi di USD solo nel caso di scelta di pagamento in loco e in contanti del visto. Viene accettato comunque anche l’Euro ma con cambio 1 USD= 1 EUR. Si rende noto che spesso non vengono accettate le banconote di USD in cattivo stato (soprattutto i tagli da USD 50 o 100) o di emissione precedente al 2006. Le principali carte di credito sono accettate negli alberghi. Non sono accettate le carte “Electron”. I cambi possono essere effettuati negli aeroporti e in città negli uffici cambio autorizzati.

FUSO ORARIO
+ 2:00 ore rispetto all’Italia (+1:00 ora quando in Italia vige l’ora legale).

ELETTRICITA’
Le prese possono essere del tipo italiano oppure del tipo inglese a tre fori perciò è opportuno dotarsi dell'adattatore


Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!